Il Filo Spinato

Anno di realizzazione : 2010
Legno utilizzato : Tiglio
Dimensioni : Larghezza : 187 cm / Altezza 200 cm (Senza la cornice)

Perché il filo spinato? La risposta prende le sue radici nel quadro che precede, "Il Cammino dello stagno" che rappresenta uno dei numerosi cammini che percorrono la campagna e che sono solamente molto raramente evocati quando si abborda la ruralità o il patrimonio.
Quando sul percorso di alcuni di loro ho incontrato un ostacolo o un filo spinato, per certi dei suoi aspetti e delle sue sensazioni che suscita, la scena mi è sembrata rappresentativa delle incoerenze che caratterizzano la nostra epoca, sviluppando in noi la sgradevole impressione che assistiamo al cedimento di un edificio culturale, il nostro. Ho percepito naturalmente la possibilità di inserirlo in un gruppo di quadri di cui il tema centrale è l'evoluzione.

Restava a piazzarci i differenti simboli delle società successive che hanno ispirato la nostra e che sono altrettanti riferimenti culturali. La nostra rivoluzione tecnologica ci ha condotto malgrado un'opulenza visibile a rendere spesso inaccessibili certe delle nostre inspirazioni i più banali e più legittimi.
Nello stesso tempo, dei popoli generati di altre tradizioni sperano raggiungendoci trovare l'Eldorado.

Accesso all’album foto dedicato al bassorilievo cliccando qui.

2 voti. Media di 5.00 su 5.

Aggiungi un commento

Codice errato! Riprovare